Ginnastica Tigullio | Polvere Di Magnesio Festival
863
page-template-default,page,page-id-863,edgt-core-1.0,ajax_fade,page_not_loaded,,vigor-ver-1.12, vertical_menu_with_scroll,smooth_scroll,wpb-js-composer js-comp-ver-6.0.2,vc_responsive

Ginnastica e spettacolo. La fatica, la tecnica, la passione che si vive in palestra, sommate alla magia del palcoscenico. E poi la solidarietà e la cultura, quella che si fa attraverso i libri di sport capaci di raccontare storie che vanno al di là del risultato agonistico. Tutto questo è il Polvere di Magnesio Festival che torna a Rapallo, per il 6° anno consecutivo, dal 22 al 27 luglio 2019. Come nelle passate edizioni, l’evento sportivo organizzato dalla Società Ginnastica Tigullio A.S.D. porterà sulla riviera ligure alcuni tra i più grandi Campioni azzurri di ginnastica artistica, in veste di tecnici per gli stage destinati a ginnasti e ginnaste di tutta Italia, e offrirà alla città di Rapallo una straordinaria serata finale, che vedrà esibirsi – per la prima volta nel contesto del Festival – la compagnia teatrale Kataklò, che porterà sul palco lo spettacolo “Play”, uno dei suoi più grandi successi internazionali. Sarà anche questo un modo per contribuire alla ripresa dopo la terribile mareggiata che ha colpito la città nell’autunno scorso. Ma Polvere di Magnesio è anche solidarietà: come lo scorso anno il Festival metterà in atto una serie di iniziative a sostegno della Onlus Insieme per Fily, che si occupa di sostenere i bambini malati di tumore e le loro famiglie.

 

La settimana di stage, da lunedì 22 a sabato 27, si terrà come nelle edizioni passate nella palestra della Casa della Gioventù, dove collaboreranno per seguire i ginnasti iscritti le ex Olimpiche e Campionesse Italiane Giulia Volpi e Veronica Servente, la quattro volte Campionessa Italiana e Campionessa Assoluta specialità Corpo Libero nel 1995, partecipante a tre Campionati del Mondo Tania Rebagliati,la tre volte Campionessa Italiana al volteggio Arianna Rocca, il sette volte Campione Italiano assoluto Enrico Pozzo e il bronzo Olimpico di Londra 2012 e plurimedagliato agli anelli Matteo Morandi. A loro si aggiungeranno alcuni tecnici Azzurri che porteranno un contributo di competenze che arricchirà ulteriormente gli allenamenti. Un team senza eguali, di altissimo livello, affiancato da esperti tecnici federali come Martin De Mello e dai tecnici della Ginnastica Tigullio, che avrà modo di lavorare con i ragazzi e le ragazze su attrezzature di gara regolamentari, tra cui il quadrato del corpo libero.

SERATE
  • Venerdì 26 luglio, ore 21.00, presso Eldòlz… Caffetteria Pasticceria Sorriseria Gelateria (piazza della Chiappa, 3-4), si terrà SALTO AVANTI, la presentazione del libro autobiografico di Arianna Rocca, in cui l’ex ginnasta della Forza e Virtù di Novi Ligure racconta la sua esperienza sportiva e il suo viaggio di solidarietà in Tanzania, dove ha passato due mesi nell’orfanotrofio femminile di Ilula. La serata sarà anche occasione per presentare i progetti della associazione no profit IOP Italia (Ilula Orphan Program) a cui Arianna destina i proventi della vendita del libro e per lanciare la nuova casa editrice Capovolte, fondata dalla giornalista Ilaria Leccardi, con una collana dedicata allo sport al femminile.

Ilaria Leccardi, giornalista professionista, fondatrice della casa editrice Capovolte, autrice di diversi libri sulla ginnastica editi da Bradipolibri. Il primo, Polvere di magnesio (2009), dà il nome al Festival di Rapallo. A seguire ha scritto In volo. Storie di ginnastica ritmica (2010); Con grazia e con forza (2012); La strada di Lena. Mukhina e Klimenko, vite per la ginnastica (2013). Nel 2016 ha scritto a quattro mani con l’ex azzurra della nazionale di ritmica Angelica Savrayuk la biografia di quest’ultima, La farfalla dell’Est. Ginnastica e vita oltre i limiti della pedana. Nel 2017 ha pubblicato Igor Cassina, il ginnasta venuto dallo spazio, biografia ufficiale del campione Olimpico alla sbarra di Atene 2004. Nel 2019 ha curato Dalle radici al futuro. I 150 anni di storia della Federazione Ginnastica d’Italia, libro istituzionale realizzato in occasione dei 150 di nascita della FGI, e ha fondato la casa editrice indipendente Capovolte che, tra le altre, ha una collana dedicata alla letteratura sportiva femminile.

  • Sabato 27 luglio, alle ore 21.00, nel suggestivo contesto del Parco di Villa Tigullio, la compagnia Kataklò, fondata da Giulia Staccioli, sarà per la prima volta ospite del Polvere di Magnesio Festival, con “Play”, uno dei suoi più grandi successi Internazionali, messo in scena in diversi tour Mondiali e che ora torna sui palcoscenici d’Italia. Play è stato definito “una scossa dell’anima”, strutturato in quadri, ha la capacità di inghiottire lo spettatore in un incantesimo ipnotico e immaginifico. Intuizioni geniali alludono al mondo acquatico di creature fantastiche che guizzano come sirene immerse in atmosfere lunari. A tratti le coreografie virano inaspettatamente nell’ironico senza mai perdere però la loro poetica evocativa. I 6 performer in scena giocano a costruire storie attraverso oggetti di uso comune che diventano strumenti per sperimentazioni beffarde o drammatiche: biciclette, una porta da calcio, una racchetta da tennis, palloni, occhiali e scarponi da sci, affreschi di sport che pulsano nel nero del palcoscenico ed esplodono in mille forme e colori. L’ordine delle cose si perde e si ricrea attraverso la sensibilità e l’ironia della coreografa che, senza perdere la consapevolezza della fatica e dei sacrifici che si celano dietro ad ogni successo sportivo, non smette di giocare offrendo diversi livelli di lettura allo spettacolo.Cartoline di sport da luoghi ed epoche lontani. Ci sono immagini e suoni di Play che rimangono nella memoria. Visioni e variazioni capaci di cogliere nuove sfumature di discipline finalmente libere dalla tensione della competizione. Un’entusiasmante alchimia tra l’energia dirompente del gesto atletico e l’armoniosa intensità della danza. L’ironia che traspare è a tratti irriverente ma sempre vivace e accattivante e il tutto è visto, vissuto e reinterpretato con un tratto coreografico nuovo, non facilmente classificabile.

L’eleganza del movimento si vena di follia, il corpo raggiunge limiti lontani sovvertendo ogni regola. Una forma d’arte nuova e universale che coinvolge e stupisce con un linguaggio semplice e comprensibile oltre ogni confine culturale, linguistico, generazionale. Corpi di danzatori che giocano e creano, sfidano e sperimentano. L’uomo viene visto attraverso i propri stessi limiti. Il traguardo raggiunto è una meta sudata. Il podio una conferma della passione e della dedizione. Ali di una libertà spesso celata ma sempre ambita. Libertà che sola permette all’uomo di narrare anche attraverso il gesto atletico la propria storia.

La raffinata colonna sonora, appositamente realizzata dal noto compositore Ajad, crea un filo conduttore musicale saldamente connesso allo sviluppo dello spettacolo, sostenendone la forza evocativa; mentre gli splendidi costumi valorizzano le coreografie, di cui il disegno luci coglie ogni riflesso. Elementi questi di una spettacolarità che raccoglie gli entusiasmi di un pubblico vasto e internazionale e dalla quale è difficile rimanere immuni.

Il Polvere di magnesio Festival prende il nome da “Polvere di magnesio”, libro scritto da Ilaria Leccardi. Il volume, che quest’anno compie 10 anni di vita, raccoglie tante storie di campioni che hanno fatto la storia della ginnastica azzurra. Tra queste anche la storia della compagnia Kataklò e della sua fondatrice Giulia Staccioli, due volte azzurra della ritmica alle Olimpiadi.

INFO E CONTATTI

INFO E MODULI ISCRIZIONE

NOTE LOGISTICHE

captcha

L’EVENTO UFFICIALE

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi